Canon EOS 4000D l’evoluzione della specie

L’EOS 4000D è una delle fotocamere tra le più economiche destinate a nuovi fotografi e amanti degli scatti a vari livelli. Con i suoi 24 megapixel, con la montatura dell’obiettivo in metallo, connettività NFC, flash automatico e LCD da 7,5 cm nonché con la presenza del processore Digic 4, che ha fatto il suo debutto nel 2014, e il 4000D: questa macchina può essere considerata davvero unica nel suo genere.

Il design della Canon EOS 4000 D

Le Canon 4000D sono molto funzionali e sofisticate per rientrare in un budget di spesa inferiore ai 400 euro, ma di certo hanno qualche piccola lacuna rispetto a quelle di categoria superiore. Queste fotocamere si presentano con schermi

LCD fissi, piccoli mirini ottici e corpi in plastica: pur non essendo affatto all’avanguardia nel design, restano molto funzionali. Ciò che potrebbe mancare all’estetica, infatti, è compensato dalla familiarità d’uso. La Canon Eos 4000 D eredita tratti chiave EOS come il sistema di menù intuitivo, oltre ad un layout di controllo che fornisce un check più diretto sulle impostazioni della fotocamera rispetto alla mirrorless EOS M50. Questo ultimo modello più costoso è molto più stabile e compatto ma di fatto, sono proprio gli scopi delle due fotocamere ad essere completamente opposti.

Perché scegliere la Canon EOS 4000 D

Scegliere la EOS 4000D significa risparmiare ma avere comunque un prodotto funzionale e abbastanza innovativo. La EOS 4000D sostituisce in modo particolare le fotocamere di fascia più alta del passato. Eppure, EOS 4000D è il prodotto di fascia più bassa del mondo di Canon in merito alle reflex last generation.

Ciò che fa gola è il fatto che questa fotocamere resta molto leggera e pratica: il corpo macchina misura 129 x 101,6 x 77,1 mm per un peso di 436 grammi.

Qualità immagini e dei video

La migliore caratteristica di Canon Eos 4000D è il fatto che questa fotocamere ha come processore d’immagine il DIGIC 4+. In modalità scatto continuo la macchina Canon è in grado di raggiungere i 3 fotogrammi al secondo.

La sensibilità è possibile sposarla da 100 ISO e fino a 6.400 ISO, espandibile fino a oltre 12.800.  Oltre a fornire degli scatti molto buoni in termini di qualità visiva, anche i video non sono male. Infatti si ha la possibilità di riprendere in Full HD, la qualità viene  fino a 30 fps o 720p (1280 x 720 pixel) fino a 60 fps. Molto utile anche la connettività che comprende una porta USB, Wi-Fi, oltre ad un’uscita micro HDMI.

Tramite l’app di Canon si potrà poi gestire l’intero macchinario. Infatti l’applicazione Camera Connect disponibile per dispositivi sia IOS e Android offre la possibilità di condividere scatti e controllare la fotocamera anche dal remoto. Da segnalare è infine il fatto che sulla fotocamere Canon Eos 4000D non è presente l’eliminazione degli occhi rossi quando si scatta con l’aiuto del flash. In più anche lo stesso flash è limitato: non è a comparsa automatica. L’autonomia è di circa 500 scatti per questa fotocamera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *